OncologIA: Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Digital Twin di Almaviva Digitaltec e Almawave per la diagnosi avanzata | Almawave
x icon pop up SCOPRI DI PIÙ

Cerca sul sito

Non hai trovato quello che cercavi?

Multi-Cultural Medical Team Wearing White Coats And Scrubs Discuss Patient Scan Meeting In Hospital

19 settembre 2023

OncologIA: IA, ML e Digital Twin di Almaviva Digitaltec e Almawave per la diagnosi avanzata

Nell’ambito dell’ampliamento del presidio del mercato Sanità da parte del Gruppo Almaviva, le società controllate Almaviva Digitaltec, Digital Hub dedicato alle tecnologie digital e disruptive, e Almawave, società quotata sul mercato Euronext Growth Milan (Ticker: AIW) attiva nel settore dell’Intelligenza Artificiale (AI), nell’analisi del linguaggio naturale e nei servizi Big Data, hanno siglato con la Regione Puglia il Contratto di Programma “OncologIA”.

Un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, co-finanziato dalla Regione Puglia attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, che applica tecnologie innovative IT in ambito medico oncologico. Tema di intervento al Forum Mediterraneo in Sanità che si terrà a Bari dal 20 al 22 settembre, il progetto abilita un modus operandi di precisione attraverso un utilizzo “sostenibile” dell’AI e dei dati, nel rispetto delle normative che riguardano tali applicazioni e delle implicazioni etiche, anch’esse vincolanti.

“OncologIA sperimenta un gemello digitale della persona, consentendo a medici e caregiver di disporre costantemente di un quadro clinico completo e integrato sullo stato di salute dell’assistito, per favorire l’individuazione di terapie sempre più personalizzate e potenzialmente più efficaci” dichiara Antonio Amati, Direttore Generale IT di Almaviva, Presidente di Almaviva Digitaltec e Vicepresidente di Almawave.

“Attraverso l’acquisizione di dati da fonti eterogenee – quali cartelle cliniche, fascicolo sanitario elettronico e specifici sensori e device – OncologIA sarà in grado di offrire ai medici una vista integrata della singola persona in cura, per l’intero ciclo di vita del suo percorso terapeutico. I professionisti del settore sanitario potranno così affiancare a competenze, esperienza, intuito ed empatia, le enormi potenzialità rappresentate da un sistema predittivo dell’AI in ambito prognostico, attraverso la disponibilità dei Big Data e dell’apprendimento automatico, continuando a svolgere il loro fondamentale ruolo di guida, supervisione e monitoraggio” afferma Valeria Sandei, AD di Almawave.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA arrow right