Donne nel mondo STEM: nuove opportunità grazie all’AI e al progresso scientifico | Almawave
x icon pop up SCOPRI DI PIÙ

Cerca sul sito

Non hai trovato quello che cercavi?

stem1

Intelligenza Artificiale

18 giugno 2024

Donne nel mondo STEM: nuove opportunità grazie all’AI e al progresso scientifico

Le donne possono essere una risorsa inestimabile in campo scientifico, eppure ancora oggi sono sottorappresentate in molti ambiti legati alle scienze, in particolare nelle materie STEM. Qualcosa però sta cambiando: le nuove tecnologie, come l’intelligenza artificiale, porteranno nuove opportunità di carriera e ridefiniranno le dinamiche lavorative, promuovendo ambienti più inclusivi e paritari.

Competenze e conoscenze sono trasversali alla nostra società e accomunano senza distinguo uomini e donne.

Eppure, il gender gap esiste ed è fortemente percepibile quando si parla di formazione e scelta di carriera.

Certo, se pensiamo a grandi scienziate come il Premio Nobel Rita Levi Montalcini, l’astronauta Samantha Cristoforetti, la fisica Fabiola Gianotti, e Margherita Hack, può sembrare che le cose stiano in modo diverso, ma c’è ancora molta strada per raggiungere le pari opportunità.

Per fortuna qualcosa sta cambiando all’orizzonte.

Negli ultimi anni, l’importanza della diversità di genere in questi settori è diventata un argomento centrale nel dibattito accademico e professionale e le materie STEM si sono trasformate nel simbolo del gap professionale che separa uomini e donne.

Un gap che si può e si deve superare, anche grazie all’emergere di nuove tecnologie che sono destinate a ridisegnare il panorama professionale.

stem2

Dati e insight: le donne nel settore STEM

Nonostante i progressi significativi registrati negli ultimi anni, le donne continuano a essere sottorappresentate in molte aree STEM.

Si distinguono per i brillanti risultati in ambito scolastico: basti citare il recente Gender Gap Report 2023 dell’Osservatorio Job pricing, che mostra come sul totale delle persone laureate in corso negli anni 2013-2021, le donne costituiscono il 63% del totale, contro il 57,9% degli uomini.

Come riporta il sopra citato report, “il vero divario di genere nell’ambito della conoscenza sta nella scelta delle aree disciplinari già alle scuole superiori, che si acuisce poi con la scelta del percorso universitario. È evidente che questa tipologia di divario ha un impatto molto forte su quanto accade nella fase successiva della vita delle donne: la carriera lavorativa.”

Se guardiamo infatti alle singole discipline, vediamo che gli ambiti di insegnamento, linguistico e psicologico vedono le donne superare l’80% di
iscritti.

Dove invece la componente maschile è predominante, sono le discipline informatiche ed ingegneristiche (STEM), che guidano l’innovazione, il benessere sociale, la crescita inclusiva e lo sviluppo sostenibile.

stem3

Perché la diversità di genere nei campi STEM farà la differenza

La questione delle parità di genere in ambito STEM non riguarda soltanto le possibilità di crescita offerte alle donne, ma va ad incidere direttamente sulla qualità delle attività e dei risultati complessivi ottenuti in questi ambiti professionali.

Una forza lavoro diversificata arricchisce l’ambiente professionale, migliora i processi decisionali e stimola l’innovazione.

Diversi studi hanno dimostrato che i gruppi eterogenei, inclusi quelli diversificati per genere, tendono a esaminare i problemi da più angolazioni, portando a soluzioni più innovative e complete.

Infine, secondo diverse ricerche, le imprese con maggiore diversità di genere nei loro team dirigenziali mostrano una redditività più alta e una maggiore capacità di attrarre talenti. La diversità stimola un ambiente di lavoro dinamico e innovativo, che può tradursi in prodotti e servizi più competitivi sul mercato.

Qualcosa sta cambiando: il superamento degli stereotipi e le nuove tecnologie annullano il gender gap

Cambiare la cultura diffusa è di fatto il primo passo per fare in modo che sempre più giovani si avvicinino senza timori alle materie scientifiche.

Numerose iniziative e programmi mirano a ridurre il divario di genere nei campi STEM, fornendo supporto e formazione alle donne e alle ragazze. Ad esempio, Women in STEM promuove la partecipazione femminile attraverso borse di studio, mentorship e reti di supporto.

Le tecnologie dell’IA e le biotecnologie stanno rivoluzionando il panorama lavorativo e offrono nuove opportunità per promuovere la diversità di genere.

stem4

Almawave Group: una grande opportunità per tutti… e tutte

Valeria Sandei, CEO di Almawave, sostiene una maggiore partecipazione femminile ai campi professionali STEM.

L’AI darà un’accelerazione in tantissimi comparti e attività, favorendo produttività ed efficienza ed una maggiore interconnessione fra i saperi. È una grande opportunità per tutti nel mondo del digitale.”

L’AI si basa sulla non discriminazione. Ma per evitare davvero nuove differenze le scienziate donne devono aumentare. Oggi la presenza di laureate Stem è troppo limitata e questo è un forte limite per l’intelligenza artificiale governata ancora dal mondo maschile.

Approcciarsi in modo nuovo alle materie STEM può non solo contribuire alla crescita delle singole persone, ma anche allo sviluppo tecnologico. Le opportunità offerte dall’evoluzione digitale sono moltissime e siamo solo all’inizio.

La parola alle professioniste STEM

Nella cultura aziendale di Almawave, la diversità è un valore che va tutelato e promosso per garantire un luogo di lavoro inclusivo, valorizzando l’unicità di ogni persona e facendone un punto di forza per l’azienda.

Non è un caso che all’interno del Gruppo Almawave abbiano trovato possibilità di carriera moltissime giovani specializzate in ambito STEM.

Per questo abbiamo chiesto ad alcune di loro un’opinione su ciò che significa oggi diventare professioniste STEM.

La mia esperienza mi ha insegnato che la competenza e la passione per le scienze non hanno genere. Credo che ogni passo che facciamo verso una maggiore diversità, equità ed inclusione nelle discipline STEM arricchisca sia il nostro settore che il tessuto sociale stesso.” Chiara Canton – Responsabile del team di Speech Software Architecture & LM, Almawave.

Anche se nel mondo del lavoro c’è un grande margine di miglioramento, siamo sulla buona strada per vedere riflessa questa tendenza. Con l’impegno verso un ambiente inclusivo possiamo creare opportunità in cui chiunque possa crescere e contribuire senza penalizzazioni.” Alessandra Staglianò – Product Manager Almawave.

Le ragazze devono essere incentivate ad approcciarsi alle materie scientifiche fin da piccole sia dalla scuola che dalla famiglia. Negli ultimi anni molte ragazze con preparazione umanistica si stanno avvicinando all’ambito tecnologico e si stanno formando professioniste con competenze multidisciplinari. Le donne possono essere le protagoniste di questa nuova rivoluzione industriale.” Cristina Giannone – Lead AI Engineer Almawave.

business team female colleagues talking at work share ideas with

Parità di genere: Almaviva e Almawave certificate da DNV

Per creare ambienti realmente più inclusivi, è necessario adottare pratiche specifiche per favorire la parità di genere.

Per questo Almawave e Almaviva hanno ottenuto da DNV la certificazione UNI/PdR 125:2022, unica prassi in Italia sulla parità di genere.

Un riconoscimento importante che certifica il livello dell’azienda nell’adozione di misure concrete per colmare il divario di genere e garantire un ambiente di lavoro più inclusivo, in grado di creare valore attraverso le diversità e mettere le persone nella condizione di sviluppare appieno il proprio potenziale.

Per saperne di più arrow right